Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for aprile 2008

quoque loro?

c’è un dubbio che comincia ad attanagliare il mio animo ferito.

la premessa è questa:  l’ultima tornata elettorale ha premiato la lega e, a quanto pare, è stata la classe operaia (ammesso e non concesso sia ancora in auge il termine classe, che anzi di certo non lo è più), a farlo, attribuendo gran parte dei suoi voti alla lega nord.

in data odierna, nel discorso di insediamento/ringraziamento alla camera dei deputati, Gianfranco Fini parla di morti bianche e di sicurezza sul lavoro..

come dire ..e da qui il dubbio, fateme capì, in questo nuovo parlamento privo di sinistra di rigore  a occupare i prestigiosi scanni, son mica loro i comunisti del 2008?

Annunci

Read Full Post »

Roma s’è destra (cit. da Misia)

Fontana

Apri gli occhi pupo, stai attento pupo, non temere l’uomo nero, non temere l’uomo lupo, non temere l’uomo cupo, temi solo l’uomo astuto.

(Caparezza_Ninna Nanna Di Mazzarò)

 

Ok..ci proverò,

tuttavia non mi definisco una coraggiosa..e dire che sarebbe il caso che lo fossi.

Sarebbe..così, non è, se vi pare

 

Read Full Post »

“Charleston” e di seta arancione

burri

il brutto è dietro l’angolo, ma ci sarà anche domani e in fondo, c’era pure ieri.
non cambia molto, tanto valeva comprarsi un bel vestito, no?

Read Full Post »

bucolicamente

Tityre, tu patulae recubans sub tegmine fagi
silvestrem tenui Musam meditaris avena;
nos patriae finis et dulcia linquimus arva.
nos patriam fugimus; tu, Tityre, lentus in umbra
formosam resonare doces Amaryllida silvas

Titiro, tu riposando sotto la volta di un ampio faggio,
vai componendo un canto silvestre con una tenue canna;
noi lasciamo i confini della patria e i dolci campi;
noi fuggiamo la patria; tu, Titiro, placido all’ombra
,
insegni alle selve a far risuonare il nome della bella Amarilli.

(Virgilo, Bucoliche, Ecloga I vv. 1-5)

poi la tenue canna a cui state pensando è un’altra cosa..io c’avevo le parole crociate e questa:

canzoncina quasi a tema

Read Full Post »

Read Full Post »

*

Prego signorina, si accomodi pure. Faccia un pò vedere come va. Mmm, legga un pò la prima riga in alto, riesce a dirmi qual è l’ultima lettera? Non strizzi gli occhi, non mi inganni…l’importante è riuscire a distinguere chiaramente tutto, senza nessuna sfocatura.

Bè, non so cosa sia successo, ma direi che lei ha recuperato in pieno i suoi dieci decimi di vista. Brava, complimenti, ha fatto tutto da sola.

*Resoconto semiserio e in chiave medica di guarigioni improvvise. La foto è di  stefania natta.

 

 

 

 

 

Read Full Post »

non potevo non.

Ciao Danny.

 

Read Full Post »

Older Posts »