Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2009

pensavo all’italiano medio, pensavo all’italiano medio ascoltando de andrè, che era di certo parecchio sopra la media.

ascoltavo:

E allora capii fui costretto a capire
che fare il dottore è soltanto un mestiere
che la scienza non puoi regalarla alla gente
se non vuoi ammalarti dell’identico male,
se non vuoi che il sistema ti pigli per fame.

E il sistema sicuro è pigliarti per fame

povero italiano medio.

mi son messa a guardarlo, questo per brevità chiamato IM

si alza al mattino preferibilmente presto, magari solo perchè non riesce a dormire, magari per necessità…

lavorerai con sudore…tuonò qualcuno.

poi si avvia, preferibilmente in scatola chiusa, per necessità o per racimolare, col mezzo urbano.

trascorre la sua succulenta mattina, mentre la luce del giorno si divide la piazza,

si gode la sua onerosa pausa, forse anche, nel peggiore dei casi, cercando davvero di imparare la Treccani a memoria.

L’anima d’improvviso prende il volo, ma smette, smette subito e ricomicia a sudare…povero IM,

ancora 4 ore per le 8 finali…decorse le quali, respirate, povere ore, insieme a quelle dei secondini, comincia a respiare le sue…

ma che fine hanno fatto le sue povere ore di libertà…???

concetto astratto la libertà…vorrei qualcuno che mi sapesse spiegare che senso ha un’ora di libertà…

davvero pare quella d’aria della prigione, schiacciata tra l’incudine e il martello…

nessun richiamo ai comunisti sotto un governo che si scopa le minorenni…che sarebbe anche reato…

ma basta parlarne almeno di quelle che son maggiorenni e vanno con i non santi.

povero IM, perduto e innocente, perduto e colpevole, tra le fesserie…

ad aspettare un giorno libero per far la spesa, o il sabato per andare al mare,

e 15 gg. d’estate a quelli a cui va bene, a usufruir delle ferie,

che non appaiono più come una parentesi di svago,ma come il traguardo agognato di tanta miseria quotidiana….che cazzo di fine!

Read Full Post »

come se non avessi mai deciso niente

…a parte che questa è una canzone che mi piace tantotantotanto

Read Full Post »

Read Full Post »

quando vi è successo senza preavviso,

quando avete continuato perchè il disco aveva un suono melodioso

quando nonostante i capanelli d’allarme, siete rimasti inchiodati lì,

quando avete chiuso per lutto, ma…che gran dolore..

tutte quelle volte lì son state quelle in cui vi siete innamorati,

del primo amore, del grande amore, di quello che è venuto dopo, di quello che c’era prima.

per tutte quelle volte lì, oggi, non dico una piccola ferita,

ma qualcosa…solo qualcosa..

torna con tutta la calma che vuoi, non t’affrettare…ma ciao…

Read Full Post »