Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for agosto 2009

Paloma.

Sono femmina, faccio quelle cose tipicamente da femmina,

perdo tempo all’armadio, anche dentro, mi trucco, mi strucco,

metto la crema e tolgo la cera…eh si, metto il rimmel allo specchio con la bocca aperta.

La parte rosa del mio mondo.

di quel rosa da donna, che si piace a essere a posto, e a cui fa anche piacere

se ti dico: che bel vestito, ti sta bene.

il piacere di piacersiche famolto pubblicità anni ’80, ma direi, onor del vero, il piacere di piacere, normale, quasi banale.

il mondo rosa.

Poi c’è il mondo blu, certo mondo blu.

il primo uomo era appunto un uomo, nato prima, plasmato prima, fatto a immagine e somiglianza, di un altro uomo.

ok, cioè non è ok manco per niente, ma ci sta che il mondo è blu, o è grigio?

cuccuruccu cantavo.

canto per farmela passare, per farmi passare una prevaricazione

che mi fa anche abbastanza incazzare.

se cammino sulle mie gambe, non ho evidentemente bisogno di un passaggio tuo, che mi porti dove voglio,

Fumo da quando avevo 17 anni, quasi li doppio, di norma ho, e piuttosto spesso qualcosa con cui accendere, fosse anche la pietra focaia.

Non ti deve interessare dove vado alle 8 di sera, perchè non t’ho invitato,

Non ho bisogno che tu mi saluti, perchè non ti conosco, e non mi frega di conoscerti.

Sono episodi risibili, di umana pseudo quotidianità, e piuttosto innocui.

Mi fanno incazzare anche gli episodi innocui fautori di piccole perpetrate violenze del maschio latino,

che ha finito di essere amante, e svuota le sue palle, riempiendo le mie di indignazione, un pò di schifo,
e vaffanculo tu e at’ cient’ cumm’ a te

Read Full Post »

Il treno stava arrivando a Bologna e S. si sentiva bene. Era contenta. Da anni non provava questo banalissimo, goffo stato d’animo. Si sentiva in pace con se stessa. E’ curioso come l’essere umano non sia preparato alla felicità, un concetto astratto, di significato incerto e di enormi aspettative. Cosa bisogna fare nei momenti in cui si riesce a raggiungerla? Come bisogna comportarsi affinchè questa incredibile soddisfazione si prolunghi nel tempo? Compiere esercizi yoga per catturarla? Assumere sostanze stupefacenti per distrarla? Fare l’amore per esaltarla? Bere acqua per diluirla? Suicidarsi per non perderla mai più?

e anche se spesso le felicità di coppia finiscono così:

direi che in “Smog” , Paolo Zagari, riesce a raccontare una storia, finalmente, in maniera diversa. Insomma…consiglio per l’ombrellone.

Read Full Post »

c’è tempo

C’è un tempo sognato che viene di notte
e un altro di giorno teso
come un lino a sventolare.
(…)
C’è un tempo bellissimo tutto sudato
una stagione ribelle
l’istante in cui scocca l’unica freccia
che arriva alla volta celeste
e trafigge le stelle
(…)
è il tempo che è finalmente
o quando ci si capisce
un tempo in cui mi vedrai
accanto a te nuovamente
mano alla mano
che buffi saremo
se non ci avranno nemmeno
avvisato.

Temo ci sia un tempo per continuare ad ascoltare certe canzoni,

o di certo uno per smettere di farlo.

Il tempo di una canzone, in questo caso 4 minuti e 32 o 33 a seconda delle versioni di you tube…

…forse tutto dipende da quanto e per quanto tempo le ascolti…certe canzoni, magari dipende anche da quello che ti dicono

A volte, mi dico che è solo una questione di tempo, inteso come stagione,

che piove o c’è il sole, ma il tempo metereoligico è talvolta pure il mio di tempo.

…di certo Giuliacci non mi ha avvisata…ne lo farà, non ha il mio cellulare

Che buffo…ma magari è solo un momento…

prima di pranzo o dopo colazione,

…dipende dal tempo a disposizione…o di quello che hai da spendere anche se io e te non abbiamo vinto al superenalotto.

bah…forse sono solo stanca!

Read Full Post »

che si sappia

….conservo, di nascosto, sempre lo stesso smalto!

Read Full Post »